OVERBOOKING
Questo termine molto popolare e molto temuto sia dai prenotanti che dai receptionist di tutto il mondo, indica il numero di camere virtuali che si aggiunge al numero di camere reali dell’ Hotel.
L’Overbooking si verifica quindi quando si accetta una prenotazione in più rispetto all’occupazione massima dell’ Hotel già raggiunta.
Questo può accadere sia in modo casuale che in modo organizzato

Casi casuali:
-Errore del sistema di prenotazione per pubblicazione numero di camere superiori alla disponibilità effettiva
-Immagazzinamento di due prenotazioni per un’utltima camera disponibile nello stesso momento, è frequente ricevere una prenotazione telefonica contesualemte ad una in arrivo dalle OTA
– Arrivo di due prenotazioni da due sistemi on line differenti (OTA / OTA) – (OTA / BOOKINGENGINE), solitamente causato dal tempo di aggiornamento del channel manager (ogni sistema online ha un tempo di aggiornamento differente).

Casi organizzati dall’Hotel:
– Gestione delle prenotazioni con data di arrivo molto distante, tenuto conto di un indice medio di cancellazione che varia dal 20 al 30%.
– Accettazione di una prenotazione in arrivo Last Second con tariffa più alta rispetto alla camere che si decide di riproteggere.
– Accettazione di una prenotazione rispetto ad un allotment con tour operator che prevede il contratto di “vuoto per pieno”.

OBBLIGHI DELL’HOTEL CHE HA CAUSATO L’OVERBOOKING
L’ Hotel è infatti obbligato a “riproteggere” il cliente (trovare una nuova sistemazione) in un Hotel di categoria pari o superiore a quella posseduta, inoltre l’Hotel è obbligato a saldare l’eventuale extra conto richiesto dall’ Hotel che decide di accettare la riprotezione.

Condividi!