Ve lo avevamo promesso… ed eccolo qua, l’approfondimento sul Cyber Hotel gestito completamente dai Robot.
Si chiama Henn na Hotel e si trova in Giappone, precisamente a Sasebo nella provincia di Nagasaki.
Questo Hotel offre un’esperienza decisamente inusuale ai suoi clienti, in quanto la sua quotidianeità è servita completamente da Robot.

Si può dire che questa innovazione fosse nell’ aria già da anni, magari non cosi estrema, ma data la continua rincorsa al taglio dei costi dovevamo prima o poi aspettarcelo.
Diciamo la verità, si tratta per noi operatori del settore più di una minaccia che di un’opportunità, e osserviamo questo fenomeno curiosi ma forse anche speranzosi che il suo modello non sia replicabile.
Infondo che cosa è un Hotel senza anima?
Nella quotidianeità del servizio ci rendiamo troppo spesso conto che è il fattore umano a fare la differenza nella soddisfazione dell’ ospite. Non basta il ripetersi di procedure ed automatismi per realizzare uno standard… nulla potrà mai pareggiare un sorriso sincero, una stretta di mano o la capacità di mettersi nei panni dell’ ospite per provare a risolvere un imprevisto.
Si può fare a meno del contatto umano in Hotel?
La riposta è no! Molto probabilmente i nostri computer riusciranno a trovare sempre più spazio e molto probabilmente altre figure storiche dell’ Hotellerie spariranno: vedi il concierge, una volta centro nevralgico della vita alberghiera.
Sono poi da considerare molte ed altre questioni che ci spingono ad affermare che questo modello non sia replicabile in modo esponenziale nell’immediato futuro:
– Fattore sicurezza
– Fattore controllo
– Fattore investimenti iniziali molto alti
– Fattore aggiornamenti tecnologici
I receptionist. (AP Photo/Shizuo Kambayashi)

I receptionist. (AP Photo/Shizuo Kambayashi)

I gestori del bizzarro hotel hanno confermato che questa scelta di affidarsi ai Robot è nata soprattutto per l’allegerimento dei costi di gestione; solo il tempo ci dirà se il loro modello di business è vincente.
Nel frattempo possiamo solo sbirciare tra le prime 50 recensioni che Tripadvisor ci presenta: un mix di iniziale stupore condito con un pizzico di delusione, con la sensazione che sarebbe davvero un ottimo Hotel se ci dormisse un Robot…

Gli ospiti infatti sono accolti sin dal check-in da freddezza meccanica multilingue, proabilmente un’ esperienza divertente per i più piccoli o per soggiorni veramente brevi…

 

Il guardaroba robotico dell'albergo. (AP Photo/Shizuo Kambayashi).

Il guardaroba robotico dell’albergo. (AP Photo/Shizuo Kambayashi).

 

Ci aspettiamo che il prossimo futuro ci mostri un’ ulteriore innovazione: stanno arrivando gli ologrammi e le varie funzioni informative della realtà aumentata.
La sensazione è che la figura dell’ operatore umano in Hotel si trasformi sempre più in programmatore piuttosto che servitore, almeno fino a che i Robot non saranno in grado di autoprogrammarsi: la cosidetta singolarità.

 

Uno dei tre receptionis AP Photo/Shizuo Kambayashi)

Uno dei tre receptionis AP Photo/Shizuo Kambayashi)

 

Insomma, tra dinosauri, cyebr receptionist, facchini meccanici, radiosveglie umanoidi… fino alla controprova di un soggiorno da potervi raccontare in quanto vissuto in prima persona, al momento questa entra a far parte delle cose da fare almeno una volta nella vita.. una sola volta però :).

 

Il robot che aiuta a porta in camera i bagagli. (AP Photo/Shizuo Kambayashi)

Il robot che aiuta a porta in camera i bagagli. (AP Photo/Shizuo Kambayashi)

3 cose da fare:
Attenzione ai costi si, ma il servizio è sacro… come dire c’è un limite a tutto, e prima di rinunciare alle risorse umane in Hotel bisognerebbe davvero guardare agli sprechi che si nascondono nella sbagliata gestione.
Gli standard estremi non premiano sempre: prima di introdurre un’innovazione estrema va considerato attentamente il rischio di incontrare le difficoltà del pubblico a relazionarsi in modo continuativo con la novità. Il rischio di trasformare l’innovazione in moda passeggera nel caso del nostro Hotel dei Robot è molto alto, specie relazionato al rischio d’investimento davvero elevato.
No frills: sii speciale ma vicino al tuo ospite! Cerca i bisogni degli ospiti che sul territorio non sono stati ancora soddisfatti dai
concorrenti e sii pioniere…, ma senza troppo fronzoli.

 

 

Seguici su Facebook! Con 1 Mi Piace potrai sempre ricevere preziosi suggerimenti per migliorare le tue performance aziendali.

Un’ultima raccomandazione: #DoItSmarty!

Condividi!